STATUTO13

Tra sogno e caos

Tra sogno e caos

“Stoltezza, errore, peccato, avarizia
occupano i nostri spiriti e tormentano
i nostri corpi e, come mendicanti
che i loro insetti nutrono, educhiamo
piacevoli rimorsi..”

I temi trattati nell’incipit sopraccitato ci permettono di comprendere che Baudelaire in un certo modo era tormentato da sentimenti contrapposti nello stesso momento, quindi sicuramente ricorda il caos; caos descritto con una perfezione stilistica musicale, matematica, che diventò ossessiva per lui, tanto da non accontentarsi mai e arrivare a definirla "sfuggente". Quest’aspetto della perfezione richiama senz'altro l'ordine e il sogno.

Anche Marcello Maugeri riflette intensamente sul mondo che è in fase di continua, perpetua mutazione. Il suo vuole essere un approccio sentimentale ed emozionale, dove grazie all’azione concettuale ci dona – come lui stesso ama spiegarci – “un fermo immagine nel processo della creazione, attinente alla vita, straordinariamente affine a quello dei social media”.

I materiali sono di uso comune, “ready made” e sono decontestualizzati proprio con l’accezione dadaista che ri-pone l’oggetto stesso in un habitat connotato diversamente, affinando nuovi significati e significanti grazie all’espressione artistica. Noto in alcune sue opere d’arte una sorta d’influenza conscia o inconscia ispirata dalle opere dell’artista svizzero Jean Tinguely ascrivibili al Nouveau Réalisme di Paul Restany.

La sua è una vera intenzione di rottura delle consuetudini (cioè il “CAOS”) e di...
<i></i><span>Read</span>
Nasce a Napoli nel 1966. Vive e lavora a Roma.

Con una formazione accademica in ambito economico, inizia la sua attività artistica seguendo un percorso espressivo articolato ed informale. Collezionista, esploratore, visionario, non dipinge, sperimenta. Lascia che i gesti trasformino in opere le sue intuizioni. Elementi inediti, comuni, alternativi, diventano pretesti per esprimersi, con una perfetta aderenza tra idea, materia e oggetto. Una sfida al consumismo, alle convenzioni, alla razionalità e alle regole. Le sue opere si traducono in moduli espressivi che trovano infinite possibilità di articolazione in funzione degli spazi, delle situazioni, degli stati d’animo del momento, con una modalità che non è mai statica o definitiva, ma sempre provvisoria,  instabile, in evoluzione nel tempo.

PROGETTI

2008 – WORLD DESIGN CAPITAL TORINO 2008 (TORINO)
“MENTAL DESIGN strategie individuali e collettive di creatività liberata” .

Design e creatività a 360 gradi per  stimolare l’incontro di territori disciplinari diversi,  intorno al tema comune della creatività.
WDC 2008 al progetto “ IL VALORE EMOTIVO DELLA MATERIA” .


2009 – MUSEI DI SAN SALVATORE IN LAURO (ROMA)
“FABULA” mostra collettiva con vendita all’asta e ricavato in beneficenza.
Opera battuta all’incanto “ EMOTIVE VISIONI ” . 


2010 – PALAZZO LIBERA  (TRENTO)
“LASCIAMI ESSERE la prima mostra personale di Marcello Maugeri”.

2010 – GALLERIA UGO FERRANTI (ROMA) / SOCIETEIT DE SAUNA AMSTERDAM
“ADULTS ONLY “...
<i>Biografia</i><span>Read</span>