Fine Art Consultancy

Ilaria Rosselli Del Turco

Dall'introduzione al catalogo della mostra: Villaggi
Palermo 2014

Una collezione di scatole su di un tavolo, sotto un velo sottile di polvere, è in attesa di essere dipinta. Ilaria dispone il bianco di piombo sulla tavolozza (predilige il piombo e gli ossidi di ferro alla moderna brillantezza del titanio e del cadmio). Sul tavolo la”architettura geometrica delle scatole è bilanciata da un nastro o da qualche bacchetta dello shanghai in equilibrio. A volte un oggetto ‘ospite’- una corona, una gabbietta- fa da contrappunto alla composizione austera, quasi di un Mondrian, e aggiunge un elemento narrativo (la gabbietta - è stata scelta per i significati o per quello che apporta al linguaggio delle forme nel quadro?). Nel mentre, la pallida luce della stanza gira, ora dopo ora, creando nuove configurazioni di ombre che alterano leggermente le relazioni tra le forme....
...L’astrazione rimane sotto a uno strato di pittura figurativa. A volte i suoi quadri paiono insistere nel presentare le scatole come regali o astucci; in altre occasioni la semplicità delle forme si presta a un libero gioco di associazioni. Nelle opere più’ piccole l’inquadratura stretta e la pittura veloce e meno definita confondono le dimensioni e ci pare trovarci davanti a un villaggio in miniatura o a un gruppo di attori su un palcoscenico...

...Con un po’ d’immaginazione identifichiamo cupole, frammenti d’arco e campanili che svolgono la funzione che hanno sempre avuto- segnare una posizione nello spazio, dividere un piano, bilanciare un...
<i></i><span>Read</span>