Carré d'Artistes® Milano (Stand F2)

Introportraits

Carrè d’Artistes® Milano

• La Filosofia
Fin dall’apertura della prima Galleria nel 2001 ad Aix-en-Provence in Francia, Carré d’Artistes® segue lo stesso obiettivo: democratizzare l’arte contemporanea, cambiando le regole tradizionali del mercato dell’arte. Un progetto innovativo, unico nel mondo, per rendere l’arte contemporanea accessibile e fruibile a tutti.
• Supportare la creatività
Nel pieno rispetto degli artisti, Carré d’Artistes® espone esclusivamente opere uniche e originali, accompagnate da un certificato di autenticità e da una biografia dell’artista. Carré d’Artistes® offre a 600 artisti internazionali l’opportunità di esporre nel cuore di grandi città, in Europa e nel resto del mondo, per far conoscere la propria arte ad un ampio pubblico. Gli artisti, selezionati da una commissione artistica francese, sono tutti professionisti di talento.
• La location e gli artisti
La nuova galleria di Milano, aperta dal 14 giugno 2014, si trova al crocevia tra Corso Vercelli, Via Marghera e via Belfiore; di facile accesso e con un’atmosfera calda e invitante, accoglie e accompagna il visitatore nella sua scoperta dell’arte contemporanea. La galleria espone in modo permanente 18 artisti contemporanei internazionali, con un totale di circa 800 opere uniche e prevede una rotazione costante, con un nuovo artista ogni mese, per assicurare al visitatore un’ampia scelta e far sì che ogni visita sia una scoperta ed un’esperienza unica. Gli artisti esposti coprono un’ampia gamma di stili,...
<i></i><span>Read</span>
David JAMIN

Figlio di un padre la cui passione era disegnare e di una madre che ha sempre dipinto, David si innamora della pittura fin da giovanissimo. Studia arte figurativa prima di decidere di sviluppare la sua arte personale con uno spirito completamente libero, esplorando vari ambiti e formando il suo stile nel tempo.
L’artista incorpora numerose tecniche ad olio ed utilizza diversi strumenti per esprimere un’ampia gamma di emozioni, dal carboncino all’olio, rivisitando l’acquerello o il pastello a seconda dell’ispirazione del momento.
La sua tecnica è fondamentale per lui e in costante evoluzione. Viene usata unicamente per esprimere il potere delle emozioni, sua prima fonte d’ispirazione e ciò che lui desidera rappresentare nel suo lavoro.
Tra i vari temi che ha affrontato finora, assume un ruolo predominante l’essere umano in tutta la sua complessità. David dà un volto al lato sensibile dell’uomo e introduce il pubblico all’ “Introportrait", che tocca il lato più intimo degli esseri umani. Un misto di introspezione e autoritratto, l’ “Introportrait" è essenzialmente un autoritratto dell’anima.
I personaggi dei suoi dipinti sono danzatori, musicisti, passanti, dandies... David ambienta i suoi soggetti nella città, luoghi animati nei quali osserva la folla in cerca di ogni piccolo dettaglio.
Un’imperfezione nella scena mostra il lato toccante dell’essere umano. Volti colorati, posture casuali, nature profondamente umane: questi personaggi sono un riflesso di noi stessi.
David non fa...
<i>Biografia</i><span>Read</span>