debou_design boutique

debou@AAF

Stanze d'emozioni
Stanze di plurime memorie, i dipinti di Margherita Martinelli compongono correlazioni di colori e pensieri in un fluido scorrere, come ricordi ed emozioni che salgono improvvisamente alla percezione cosciente e denotano un loro stato di necessità: manifestarsi, perché sia possibile dare origine alle sensazioni ed accomunare discorsi attraverso espressioni visive. Forme eleganti si sostanziano nelle trame delle tele, elementi ricorrenti che costituiranno i punti dai quali riannodare legami, suggerire percorsi d’osservazione e di visualizzazione. Sono le stanze in cui abitano i pensieri, i desideri, le linee d’affezione, i sentimenti che costruiscono un evidente spazio emotivo. [...] Si tratta di costruire per frammenti, disponendo immagini, nodi di colore e grafie, parole che rappresentano tracce fluide del pensiero; ed è naturale indicare l’obiettivo di una sintesi che verrà colta nella lontananza, nella memoria che riprende e fa rinascere i sentimenti in una nuova origine. Suggerire gli elementi di un racconto, proporre quei fili che andranno intessuti, sono atteggiamenti costanti, in cui Margherita fonda le radici della propria ricerca, nelle venature di una sottile poesia, che non declama, ma cerca di prefigurare le parti di un futuro. Lo sviluppo di segni e parole, che la trama narrativa apprende nel sogno e descrive nelle immagini puntuali, servirà a contrassegnare lo spazio che si dilata nelle opere di Margherita, a renderlo comunicabile, per costruire luoghi del possibile, le altre stanze di...
<i></i><span>Read</span>