SPAZIOFARINI6_fotografia d'autore

DANDREA POLILLO UGHI STUDIOPACE10

ALBUM - RICORDI IN CONSERVA di Studio PACE10 (Monica Scardecchia e Gianfranco Maggio). Anno 2011.
Non si tratta soltanto di vecchie fotografie, ma di conserve di ricordi. Conservare significa mantenere un soggetto nell’essere suo, custodirlo, salvaguardarlo da tutto ciò che potrebbe alterarlo o distruggerlo. Si possono conservare gli alimenti, le fotografie e i ricordi. E’ possibile “conservare” un ricordo per sempre? Esistono “date di scadenza” anche per i nostri ricordi? Riflettendo sui due ambiti della fotografia e della conservazione alimentare, il nostro progetto interroga l’archetipo che si nasconde dietro al gesto di conservare.
Tecnica: Vecchie fotografie stampate su supporto trasparente ed immerse in una soluzione liquida all‘interno di barattoli in vetro per conserve alimentari.
Misure: Barattoli da 1lt.
MILANO - Alla luce di quanto già realizzato, proponiamo un’ edizione speciale di ALBUM – RICORDI IN CONSERVA dedicata alla città di MILANO. Un lavoro che intende promuovere la Memoria Storica della città attraverso un’intrigante e coinvolgente fruizione che prevede il recupero di materiale di documentazione dei suoi principali archivi storici. Un’ opportunità per presentare, in modo originale attraverso il linguaggio dell’arte, la storia e le eccellenze della città di Milano.

NICOLA UGHI così spiega il nuovo sistema di ripresa fotografica panoramica ideato e brevettato da lui nel 2013: “TWINCAMERA® è un sistema che, attraverso l’utilizzo di due macchine fotografiche identiche e...
<i></i><span>Read</span>
ROBERTO POLILLO, milanese, classe 1946, vive a Milano e a Roma. Fin da giovane si è occupato di fotografia e musica. Negli anni ’60 ha fotografato per la rivista Musica Jazz, oltre un centinaio di concerti jazz, realizzando così una galleria molto completa di ritratti dei più noti musicisti di jazz dell’epoca.
Queste immagini sono state esposte in numerose mostre personali, e utilizzate in riviste, libri, CD e magazine online. Nel 2006 Roberto ha pubblicato il libro fotografico “Swing, Bop & Free”, edito dalla Marco Polillo Editore, che raccoglie i ritratti di oltre 100 fra i musicisti di jazz più importanti degli anni ’60. Da una decina d’anni svolge una ricerca personale nell’ambito della fotografia d’arte con tecnologie digitali, esplorando principalmente la tecnica di ripresa ICM – INTENTIONAL CAMERA MOVEMENT nella fotografia di viaggio. Si tratta di una forma espressiva ancora poco conosciuta, che ha dato vita a un movimento artistico innovativo nella fotografia digitale. Le immagini vengono riprese muovendo la macchina fotografica durante lo scatto, con tempi di ripresa lunghi, e vengono poi perfezionate in postproduzione. L’editing NON modifica l’immagine ripresa dalla fotocamera, ma si limita a enfatizzarne colori e contrasto. Il risultato finale non altera la realtà fotografata, ma ne rende visibili aspetti già presenti, per così dire, in forma latente. Ne risultano immagini di grande fascino, che intendono visualizzare le atmosfere percepite nell’esplorazione dei diversi Paesi. Le immagini sono...
<i>Biografia</i><span>Read</span>