ART and ARS Gallery

Salvatore Masciullo

Sovrapporre strato per strato. All’immediatezza della ricezione dell’immagine si contrappone la stratificazione laboriosa della sua genesi. Strato per strato. Riflettendo, calibrando, dosando, affidando in quantità progressivamente crescenti il vigore del bruno al pallore della pasta chiara del colore di base. Il sovrapporsi di toni via via più scuri dello stesso colore scandisce le ore che Salvatore Masciullo dedica alla formazione di un enunciato visivo che allo spettatore appare semplice, essenziale:“È immondizia, no?”.

Se la città fosse un organismo umano questo sarebbe un angolo del suo intestino crasso. La città è i suoi scarti. Perché la nostra merda è biodegradabile, quella di una città no. Il supporto stesso dell’opera è materiale di scarto, fogli di giornale sottratti al macero. La cornice che avvolge l’immagine, ricca ed elaborata, sarebbe roba da ricchi collezionisti se non fosse soltanto dipinta sulla carta: una caricatura della pretenziosità, della borghesità, dell’eccesso.

Il fare arte, in particolare la lenta e cadenzata danza di Masciullo intorno al suo cavalletto, è l’antitesi dell’ottuso meccanismo che ha prodotto l’immondizia del quadro: lascia storditi contemplare la tessitura delle pennellate, la resa così complessa e faticosa di un’icona del consumo, anzi, dell’illusione del consumo. Perché consumiamo una parte di ciò che acquistiamo e gettiamo il resto, andando ad accrescere una massa ciclopica di materiale indesiderato ed inutile che finisce per sovrastarci. L’arte resta...
<i></i><span>Read</span>
SALVATORE MASCIULLO

Nato a Glarus (Svizzera), 1963.

Vive e lavora a Cutrofiano (Le).

FORMAZIONE:

Dopo aver frequentato la classe di pittura dell’Accademia di Belle Arti di Lecce, nel 2003 si trasferisce in Germania frequentando la Kunstakademie di Duesseldorf , nella classe del Prof. Joerg Immendorff, divenendone Assistente in Atelier e conseguendo il titolo di Meisterschueler.

EXHIBITIONS:

Double, collettiva, a cura di K. Olivieri e C. Leucci, ART and ARS Gallery, Galatina (LE) 2013; Il Santo e le frecce, Magazzini Criminali, Sassuolo (MO) 2013; Amarcord, a cura di G. Rigliaco, Amarcord Wine Bar, Galatina (LE) 2013; Premio Combat 2012, collettiva, Museo Civico “Giovanni Fattori”, Livorno 2012; A Fuera, a cura di G. Rigliaco e An. Di Carlo, Galleria del Catapano, Bari 2012; The pig, The Paper and his Artist, a cura di Katia Olivieri, ART and ARS Gallery, Galatina (LE) 2012; 15 al quadrato Kunst macht Schule, collettiva a cura di B. Gamza, Kunst macht Schule, Amburgo (Germania) 2011; Vote For My Art, Spazio culturale “4 alle 4″ Cutrofiano (LE) 2011; Cuore di cane, colletiva Underdogstudio, Modena 2011; Food for Brain, a cura di K. Olivieri, ART and ARS Gallery, Galatina (LE) 2011; I Low Art, a cura di M. Nitti, Galleria Art Core, Bari 2011; Stroke 02 Urban Art Fair, Galleria Tetartet, Monaco (Germania) 2010; Hin und Ruckfahrt, a cura di M. Taveri e L. Renna, Galleria Spazio Palmieri, Lecce 2010; Co2, a cura di G. Rigliaco e K. Olivieri, Castello “Carlo V”, Lecce 2010; I don’t Sleep Now, a cura di D. Berger,...
<i>Biografia</i><span>Read</span>