Mattia Insolera

6th Continent

Le origini del progetto rimontano al 2007. Mattia Insolera, fotografo documentarista, partì dall'Italia in barca a vela con un amico che voleva compiere la traversata dell'Oceano Atlantico. Dopo due settimane di navigazione si rese conto che era più interessato dalla vita sulla costa piuttosto che dalla mera impresa velica. Fu così che sbarcò nella zona dello stretto di Gibilterra ed ebbe un primo assaggio di un ambiente autenticamente mediterraneo, un mondo abitato da marinai e portuali, migranti e trafficanti. Decise di consacrare gli anni a venire ad un lavoro su quest'area geografica. Poco dopo si trasferí a Barcellona per essere in un luogo da cui poteva raggiungere in nave le coste mediterranee. Da allora ha visitato 13 paesi Mediterranei, viaggiando su ogni tipo di imbarcazione, dalla barca a vela al cargo. Oggi la maggior parte delle persone conosce il Mediterraneo come un paradiso di sole, mare e cielo blu. Appartenendo a questa regione Mattia ha sentito l'urgenza di andare oltre il cliché turistico e provare a catturare la vera essenza di questo spazio. Il Mediterraneo del XXI secolo è diventato una frontiera di filo spinato tra il nord e il sud del mondo. È anche il bacino in cui la maggior parte dei conflitti si stanno svolgendo, un passaggio pieno di insidie per chi fugge dalla miseria e dalla guerra, e un cimitero per i 20.000 migranti naufragati nelle sue acque negli ultimi 20 anni. Non è stato sempre così. Nel passato il mare interno è stato un ponte...
<i></i><span>Read</span>
Nato a Bologna nel 1977, inizia la sua carriera come fotografo dei tour di Vasco Rossi. Dal 2005 al 2009 è rappresentato dall’agenzia Grazia Neri e il suo lavoro è pubblicato su importanti riviste di tutto il mondo. Nel 2004 vince il Canon Italia Award e l'Alberobello Portfolio Award, nel 2005 il Premio Fnac Talent Latent. Dal 2007 risiede in Spagna, dove  vince la borsa di studio professionale del Seminario di Albarracin e il Premio dalla Biennale di Fotografia di Girona. Il suo progetto 6th Continent viene finanziato dal Conca, il Consiglio della Cultura e dell'Arte Catalana, nel 2009 e nel 2010. Nel 2009 si aggiudica il secondo premio per immagini singole nella categoria Daily Life del World Press Photo Award, e la Menzione d'Onore IPA. Nel 2010 vince il Mare Nostrum Award, promosso dalla Grimaldi Shipping Company. Nel 2011 collabora con la Ong Medici Senza Frontiere documentando i flussi migratori nel Mediterraneo. Nel 2013 vince il Premio Fotopres promosso dalla Fondazione La Caixa. Nel 2014 vince il Premio MIA del Milan Image Art Fair. Nel 2015 pubblica il libro 6th Continent, il primo progetto fotografico esaustivo sul Mediterraneo, grazie a una campagna di crowd funding che raggiunge il 115% dell'obbiettivo stabilito. Attualmente è rappresentato da Luz Photo Agency. Le sue fotografie sono conservate dalla Fondazione Nicephore Niépce di Chalon sur Saone.
Born in Bologna in 1977. He started his career being the tour photographer of the famous Italian singer Vasco Rossi, in 2003 and...
<i>Biografia</i><span>Read</span>