s.t. foto libreria galleria

s.t. MIA Fair 2015

s.t. foto libreria galleria presenta di nuovo a MIA Fair AA.VV.- Anonimo: non dunque il lavoro di un singolo artista, ma una selezione di immagini orfane, provenienti da archivi dispersi e “adottati” nel corso del tempo, riconducibili a una molteplicità di pratiche extra-artistiche (amatoriali ma anche professionali) della fotografia del Novecento: dalle istantanee di famiglia alla cronaca dei paparazzi; dal nudo amatoriale agli album di viaggio; dal reportage sociale allo still life pubblicitario. Oltre a puntare sul recupero delle singole stampe originali, il lavoro di found photography di s.t. si sviluppa anche attraverso una serie di interventi di editing sui documenti del passato, compresa la ristampa di alcune collezioni fotografiche particolarmente significative.Valorizzando fondi fotografici omogenei, ma anche mescolando tra loro immagini di varia provenienza, lo stand di s.t. si articola in una serie di percorsi tematici, a volte tratti da progetti espositivi già realizzati. E’ il caso della mostra “Da Roma al Polo Sud”, nata dal recupero dell’archivio di un grande giornalista italo-tedesco, Erich B. Kusch (1930-2010), inviato nel 1961 a seguito della spedizione “Deep Freeze”, nell’ambito del Programma Antartico degli Stati Uniti: uno dei maggiori progetti di ricerca intrapresi prima della conquista dello spazio. Le immagini, realizzate da fotografi ufficiali della Marina statunitense,  rappresentano scene di lavoro e di vita quotidiana nella stazione...
<i></i><span>Read</span>