Podbielski Contemporary

Agnese Purgatorio

Learning By Heart - di Martina CorgnatiUna folla incerta di profughi si avventura instabile, sul precario ponte lanciato nel vuoto e costituito da una cartina geografica dell’Italia, sopra al mare. Davanti a loro, un’artista. La donna, incinta, l’aspetto temerario, lo sguardo visionario, punta diritto davanti a sé, nel futuro. Dalla clandestinità è il titolo della serie cui appartiene questo lavoro che Agnese Purgatorio ha realizzato diversi anni fa e frequentemente rivisitato, cambiando, di volta in volta sensibilmente i termini della questione e il senso dell’immagine che ne deriva. Si tratta, infatti, di un collage digitale, un linguaggio che consente le ibridazioni e che l’artista italiana pratica sistematicamente da molti anni e con cui ha realizzato i suoi cicli più importanti, spesso, completati da video installazioni e performance: Fronte dell’Est, Dalla Clandestinità, Perhaps you can write to me, Torino-Istanbul-Teheran, Solo rose per te e l’ultimo, Learning by Heart, che viene presentato per la prima volta in questa personale alla Podbielski Contemporary. La strategia del collage digitale le ha consentito di costruire, nel tempo, una autentica poetica basata fondamentalmente sul concetto di esule, di “clandestino”. Affacciata sulla scena del mondo dal palco offertole dalla sua città, Bari, Agnese Purgatorio ha osservato folle di clandestini e di esuli in arrivo. Ha collegato drammi presenti con tragedie passate, ha fatto del suo meglio per...
<i></i><span>Read</span>