Paolo Solari Bozzi

Nato a Roma nel 1957, Paolo Solari Bozzi trascorre una buona parte della giovinezza fuori dall’Italia. A 15 anni, un suo compagno del Collegio Navale Francesco Morosini di Venezia lo inizia alla fotografia. Si laurea nel 1982 in Giurisprudenza all’Università Statale di Milano, diventa Avvocato e lavora presso uno studio di diritto internazionale, prima a Milano e poi a Roma. Nel 1990 decide di cambiare Paese e lavoro e si stabilisce a Zurigo. Continua a stampare occasionalmente fino al 2011, quando la passione mai sopita per la fotografia in bianco e nero riemerge e la camera oscura a Celerina, vicino a St. Moritz, diventa il nuovo centro della sua attività professionale. Nel 2012, dopo il superamento di un tumore maligno ed aggressivo e delle chemioterapie, viaggia per 5 mesi con la moglie Antonella nei Paesi dell’Africa Australe, a bordo del proprio Land Rover. Le fotografie di quel viaggio, insieme a quelle scattate nel 2010, sono state pubblicate in Namibia Sun Pictures (Tecklenborg, 2013). Viaggiano nel 2014 in totale autonomia per quattro mesi in Zambia, coprendo oltre diecimila chilometri, per lo più su strade sterrate. Nel tentativo di captare lo stato d’animo degli uomini, delle donne e dei bambini incontrati, l’ultimo lavoro di Paolo, Zambian Portraits (pubblicato da Skira editore),  si concentra sulle loro espressioni facciali, in particolare sui loro sguardi.
Tutte le immagini sono state riprese su pellicola medio formato, le pellicole sviluppate e i negativi stampati...
<i>Biografia</i><span>Read</span>