Meloniski-YuX-Pambianchi-Russo

Pisacane Arte

Pisacane Arte

Pierugo Giorgini, in arte YuX, nasce nel 1970. Friulano d’origine e milanese d’adozione, inizia a calcare la scena artistica a partire dagli anni novanta.
Artista dalla poliedrica espressività, le sue opere prendono vita attraverso pennellate di acrilico, tratti di pastelli a cera, brandelli di manifesti pubblicitari incollati a tele, o ad altri materiali di ricerca che YuX utilizza come supporto. I suoi lavori vengono così insaporiti da un evidente riferimento al contesto urbano contemporaneo.
La passione per il fumetto, la grafica pubblicitaria, la continua ricerca e sperimentazione, l’attenzione per i maestri e le opere del passato, l’hanno portato a coltivare una personale ideologia interpretativa e uno stile ben riconosciuto, definito “espressionismo pop”.
Questo percorso artistico, in continua evoluzione, convive con il manifestarsi degli eventi contemporanei e incarna scene di vita sospese tra il reale e il simbolico in cui i colori, le linee, le espressioni e i movimenti vanno in un'unica direzione: l’ironico e il grottesco. Ogni opera racchiude quindi una composizione di elementi simbolici che definisce i tratti delle figure rappresentate, nelle quali ogni volto è un personaggio e ogni personaggio è la maschera di se stesso.

YuX crede nell’arte di saper giocare con l’arte, il cui significato nasce dalla voglia di vedere la vita sotto il suo profilo più curioso e comico: dagli oggetti ai volti, dalle immagini ai segni, il tutto accompagnato sempre da un colore vivo e intenso.
Oggi YuX vive e lavora a...
<i>YuX</i><span>Read</span>
Enrico Pambianchi nasce a Ostellato di Ferrara nel 1969. Giovane ed eclettico artista, studia da autodidatta e sperimenta le più svariate tecniche e stili, impiegando materiali diversi. I suoi inizi sono figurativi, si ispira a soggetti di matrice classica e lo influenzano fortemente l’arte del pittore modenese Wainer Vaccari e del maestro Remo Brinidisi. Dal 2000 assistiamo a un’inversione di rotta; Pambianchi sperimenta dapprima l’informale astratto per poi approdare al figurativo informale realizzato attraverso tecniche miste. I soggetti prediletti sono i protagonisti dei fumetti o icone storiche: da Captain America a Steve Rogers, fino a quello che egli stesso considera il “Prometeo moderno”, Frankenstein. Rivisita grandi capolavori di maestri spagnoli, quali Rembrandt e Velazquez e lavora addirittura su scene di film di Michelangelo Antonioni. Si specializza nella tecnica del collage, utilizza resine, olio, colature plastiche, incisioni, pastello. Parte da un’immagine fotografica e la quadretta, come dovesse elaborare un lavoro prospettico. Da qui ha inizio la rivisitazione del soggetto, che avviene con interventi pittorici, applicazione di ritagli di giornale, note a matita a bordo tela che concorrono al senso di ironia e sarcasmo che l’artista intende dare all’opera. Egli stesso definisce il suo stile“Iperrealismo Visionario”: raffigura realtà sincroniche o diacroniche in cui icone e personaggi inquietanti della storia o della cultura popolare cercano la salvezza, la redenzione.Soggetti popolari che ritrovano la...
<i>Enrico Pambianchi</i><span>Read</span>