Julian T.

Impact

Arteelite

Un corpo liquido, fluido e morbido, che cade al suolo, è in piccolo un evento traumatico deflagrante: secondo studi recenti, la caduta di una goccia avrebbe – con le debite proporzioni- lo stesso effetto dell’impatto al suolo di un piccolo asteroide. Ad inizio carriera, Julian T si trovò per caso ad osservare l’imprevedibile bellezza di una goccia di colore sfuggita alle setole del suo pennello; inarrestabile nel suo percorso, ma anche nei suoi effetti finali: il risultato fu selvaggio e misurato allo stesso tempo, impossibile da dipingere senza stravolgerne la natura casuale ed istintuale. In una parola Impact. Un termine in cui da allora l’artista racchiude un intero universo senza mai tradirne il cuore: la collisione di un fluido che - sfruttando la forza di gravità ed altri agenti invisibili - impatta contro una superficie per fermare nell’istante il caos e diventare infinitesima unità di misura dello stesso. Ciò che importa, alla fine, è tutto: il segno materiale della goccia sul supporto, ma anche – à rebours- la modificazione della goccia nello spazio e nella forza. La goccia tridimensionale si appiattisce diventando segno deciso dal caso ed esprimendo asperità e punte generate dall’esperienza performativa. È come se la goccia fosse ognuno di noi, dapprima coccolato in una sfera cristallina e perfetta, un ventre unico di vetro di Altare, appositamente realizzato perché contenitore meccanicamente perfetto allo scopo, capace di assicurarne la sopravvivenza fetale prima di infrangersi affinché la vita si...
<i>Impact</i><span>Read</span>
Julian T. nato a Genova nel 1985

Istruzione:
diploma presso il Liceo Artistico Arturo Martini di Savona.

Mostre collettive :

2015: "Mappa dell'arte nuova", Imago Mundi - Luciano Benetton Collection - Fondazione Cini - Venezia.
2015: “Imago Mundi” - Luciano Benetton Collection, Praestigium Italia, a cura di Luca Beatrice - Fondazione Sandretto Re Rebaudengo - Torino.
2014: “Rosso Fiorentino - Rosso vivo”, a cura di Vittorio Sgarbi, regia Alberto Bartalini - Palazzo dei Priori – Volterra
2014: “The Spring break show”, Galleria d'arte Guidi&Schoen - Genova.
2013: “Turn on the bright lights”, a cura di Luca Beatrice – Galleria d’arte Guidi & Schoen – Genova
2013: “809 Arte Gallery”, a cura di Tiscione Claudio - galleria d'arte 809 - Milano.
2013: “Il segno, la forma e il colore”, a cura di Giorgio Andrea Trovatello - Castello di Casapozzano - Caserta.
2011: 54 Biennale di Venezia - Padiglione Italia, A Cura di Vittorio Sgarbi. Palazzo delle esposizioni - Sala Nervi – Torino
2007: “Padiglione della Marginalità” a cura di Giulio Arnaldi - Fondazione Gervasuti - Venezia
2005: “Camerachiara/camerascura” a cura di Vivina Siviero e Anna D'Agostino - Flash Art Show - Bologna.

Mostre personali :
2014: “Impact”, a cura di Mimma Massone - Galleria d'arte Gli Angeli - Bergamo Alta.
2013: “Impact”, a cura di Tiscione Claudio - Galleria D,arte 809 Art Gallery – Milano.
2011: “Impact” a cura di Alessio Cotena - Comune di Celle Ligure.
2004: “Espressioni d'artista” galleria...
<i>BIO</i><span>Read</span>