H2O

ADMIRA

Acqua fresca, acqua chiara. Pozzanghere e pioggia. Neve e ghiaccio. Fontane e oceani. L’acqua in tutte le sue forme. In ogni dove. Il liquido più importante per la nostra vita, ci circonda, ma sappiamo che non è inesauribile. Anche se la nostra intera esistenza dipende da esso, noi fatichiamo a capire gli errori che il genere umano sta commettendo a suo discapito. Ma l’arte aiuta a riflettere e nello stand di Admira cerchiamo di convogliare l’attenzione sulla formula H2O in tutte le sue manifestazioni vista attraverso la bellezza seducente delle fotografie.

Dallo stato solido allo stato liquido questo elemento da sempre ha attirato l’obiettivo di abili fotografi. Admira propone una selezione di scatti del XX secolo di maestri italiani come Mario De Biasi, Nino Migliori e Fulvio Roiter;sostenuti dalla fondamentale cultura dei foto club con autori straordinari come Nino De Pietro, Mario Ingrosso, Sante Vittorio Malli, Roberto Spampinato e Ugo Zovetti. A completare il percorso le immagini di professionisti come Mario Carbone e Stefano Robino e di grandi nomi internazionali come Ruth Orkin e Leonard Freed.

Un ampio spazio è dedicato alle visioni di Charlotte Perriand che dalla natura traeva ispirazione per i suoi oggetti di design e i suoi progetti di architettura. E non poteva mancare l’opera di Edward Burtynsky, un fuoriclasse che ha sviluppato per cinque anni una ricerca su tutto il pianeta Terra per analizzare le implicazioni dell’utilizzo dell’acqua da parte dell’uomo.

Una parete dello stand è riservata ai grandi...
<i>H2O</i><span>Read</span>
Edward Burtynsky (St. Catharines, Ontario, 1955) uno dei più noti fotografi canadesi contemporanei, nella sua lunga carriera si è specializzato in paesaggi che registrano l’impatto dell’uomo sulla natura. / he is one of the most renowned contemporary Canadian photographers, during his extensive career he specialized in landscapes that record the impact of human actions on the environment. Mario Carbone (San Sosti, Cosenza, 1924) a Roma dal 1955, firma importanti documentari antropologici, ma ritrae anche la scena dell’arte italiana degli anni ’70. / in Rome since 1955, he produces important antropological documentaries, but also portrays the Italian art scene of the 70’s. Pasquale De Antonis (Teramo, 1908 - Roma, 2001) attivo in tutti i campi della fotografia: dalla documentazione al ritratto, dall’arte all’industria fino a diventare uno dei primi fotografi di moda in Italia negli anni ’50. / active in all fields of photography: from documentation to portraits, from art to industry, he became one of the first Italian fashion photographers in the 50’s. Mario De Biasi (Sois, Belluno, 1923 - Milano, 2013) forse il più famoso fotogiornalista italiano, sempre in prima linea per immortalare la realtà. / perhaps the most famous Italian photojournalist, always in the frontline to immortalize reality. Nino De Pietro (Milano, 1921) dagli anni ‘50 è un protagonista importante della cultura dei Fotoclub , le sue immagini sono conosciute per la grande attenzione formale. / since 1950s he has been an important protagonist of the...
<i></i><span>Read</span>