Catalogo WOPART Fair 2016

Grossetti Arte

L'origine dell'attività della famiglia Grossetti inizia con il capostipite Bruno Grossetti Senior che con la sua galleria a Milano, si occupò degli allora giovani artisti, destinati a diventare i rappresentanti delle avanguardie storiche del XX secolo. Tra questi i più importanti sono: Umberto Boccioni, Carlo Carrà, Giorgio De Chirico, Filippo De Pisis, Amedeo Modigliani, Pablo Picasso e Mario Sironi.
Il figlio, Carlo Grossetti, dopo aver collaborato dal 1954 al 1958 nella galleria paterna, comincia la propria esperienza di mercante d'arte e fonda in proprio il Salone. L'intento è quello di aprirsi maggiormente alla sperimentazione dei giovani, alternando, però, ai nuovi talenti quelli già affermati, ritenendoli fondamentali per l'impostazione teorica della linea della galleria.
Nel 1977 Carlo Grossetti apre lo Studio in Via dei Piatti 9, che svolgerà per due anni la sua attività affiancata a quella del Salone di Via Manzoni. Solo nel 1979 avviene il trasferimento definitivo da Via Manzoni allo Studio Carlo Grossetti.
Della pluriennale attività di questa storica galleria d'avanguardia ricordiamo alcune delle mostre più importanti: Asger Jorn, Mario Nigro, Emilio Vedova, Hans Hartung, Victor Brauner, Sebastian Matta. Giuseppe Spagnulo, Marco Gastini, Rodolfo Aricò, Nicola Carrino, Roman Opalka, Stanislav Kolibal, Pietro Consagra, Dadamaino, Jan Schoonhoven, Gilberto Zorio, Maurizio Nannucci, Claudio Parmiggiani, Armando, Lucio Fontana, Gianni Colombo, Heimut Schobèr, Gunther Uecker, Raimund Girke, Mark Harris, Scultura...
<i>STORIA DELLA GALLERIA</i><span>Read</span>