Filippo Chieli

paola sosio contemporary art milano

FILIPPO CHIELI
"Travel Geometries"

Gli equilibri geometrici sono alla base della composizione della natura, così nel complesso dei paesaggi come anche nei singoli elementi: dai singoli particolari, fino all’insieme, alle forme degli orizzonti naturali. L’architettura è la disciplina che rispecchia più profondamente l’equilibrio dei pieni e dei vuoti, dell’armonia o dei contrasti tra volumi tridimensionali. Natura e architettura, sono in questo caso protagoniste della ricerca fotografica Travel Geometries di Filippo Chieli. L’indagine è trasversale a questi due campi, si applica allo spazio naturale così come alla creazione razionale dell’architettura, in maniera analitica, ma mantiene al tempo stesso un approccio poetico.
Le geometrie sono certamente accessibili ai nostri occhi, ma è fondamentale lo sguardo che le renda elementi protagonisti all’interno di una cornice, prima concettuale e poi fisica; questa è l'immediata capacità degli scatti che fanno parte di questo progetto. Non si tratta di una rappresentazione di scorci di paesaggi, o di singoli elementi, ma l’indagine si dirige verso la definizione della forma, per rintracciare il dialogo tra armonia e contrasto della geometria; tra lo spazio naturale e lo spazio razionale dell’uomo. Linee rette si intersecano creando visioni quasi astratte e linee morbide aprono spazi pieni e vuoti, creando nuovi piani e texture che emergono da un procedimento di visione e infine di sintesi.
Ciò che viene selezionato dallo sguardo dell’artista, definisce un campo di...
<i></i><span>Read</span>
FILIPPO CHIELI
Geometrie e poesia
testo di Roberto Mutti

C’è un forte senso geometrico che attraversa la realtà, definisce gli spazi, determina il senso dell’armonia, tuttavia sono in pochi ad essere in grado di coglierlo. Non c’è quindi da stupirsi se è un fotografo a individuarlo perché l’abitudine ad osservare il mondo attraverso il mirino di una fotocamera porta a un’attenzione e a una riflessione non comuni. Filippo Chieli si confronta con paesaggi naturali o urbani conservando la stessa coerenza visiva che emerge nel rigore compositivo delle sue immagini: divide lo spazio creando cesure, individuando fratture nette delle linee, sottolineando spigolosità. La sua capacità di selezione gli permette di confrontarsi con le superfici più diverse per trasformarle in elementi dotati di un’inaspettata vitalità: i piani si intersecano in un gioco complesso dove la luce, sempre radente, assume un ruolo importante perché crea ombre nette arrivando così a moltiplicare triangoli, trapezi, parallelepipedi in accostamenti decisamente armonici. Solo in un secondo momento ci si accorge che queste geometrie sono in realtà scorci di monumenti, dettagli architettonici, facciate di edifici. La stessa cosa succede quando ci si trova di fronte alle linee che dividono, attraversandolo, lo spazio vuoto del cielo: si è troppo attratti dall’intensità dei colori e dal rigore formale dell’insieme per capire che non ci confrontiamo con una composizione astratta ma con un particolare architettonico abilmente ripreso. Perfino quando...
<i></i><span>Read</span>
FILIPPO CHIELI
Biografia - Biography

Nato a Torino nel 1975, Filippo Chieli si laurea e ottiene un dottorato in Economia, insegna all’Università e lavora per primarie banche d’affari a Londra e Milano. Mostra un interesse per la fotografia fin da giovane e sviluppa un forte senso geometrico e grafico nella composizione fotografica. Le sue immagini sono caratterizzate da rigorosi equilibri e ritmi scanditi. La sua prima mostra personale è a Milano nel 2009 dove vive e lavora; da allora partecipa a mostre collettive, fiere internazionali, concorsi e aste fotografiche. Nel 2012 è stato "Proposta MIA" al MIA Art Fair Milano, dove registra il maggior numero di vendite fra i giovani artisti; nel 2013 più di 2.000 persone visitano la sua mostra personale al Castello Sforzesco di Vigevano. Nel 2014 partecipa con Paola Sosio Contemporary Milano, a The Others Art Fair a Torino e nel 2017 a MIA Ar Fair a Milano.

www.filippochieli.com

Born in Torino in 1975 Filippo Chieli gets his academy degree and a PHD in economics, he teaches economics and works in merchant banking.
He shows interest in photography at a early age, and since then he practices his strong sense for geometries in his photographic composition. His images are characterized by stricht balances and rythms. His first solo show in 2009 as held in Milan, where he lives; since then he participates in many collective shows, international fairs, contests and auction sales. In 2012 he is awarded as “Proposal MIA” at MIA Art Fair in Milan, where he sets the record for the...
<i></i><span>Read</span>