Marina Paris

Under Deconstruction (2014-15)

Galleria PACK

“….Il lavoro fotografico di Marina Paris è stato svolto all’interno dell'antico casale de I Casali del Pino, Roma ; precedentemente all'intervento di riabilitazione edilizia, convertito oggi ad Agriturismo da Ilaria e Silvia Venturini Fendi e che ha dato forma alla serie fotografica “Under Deconstruction” (2014-2015).
Attraverso il proprio lavoro l'artista accompagna lo sguardo oltre le macerie, invitando a percepire invece il senso di armonia e il fascino emotivo proprio della “rovina”. Generatore di memoria e, secondo l'estetica piranesiana, traduzione simbolica della ricongiunzione tra l'opera umana e l'opera compiuta dalla natura, la rovina è storicamente considerata veicolo di sentimenti contrastanti, emozione e fascinazione, nostalgia e caducità, assimilandosi all'idea di eternità e di profondità temporale. Alludendo ad altro da sé e incarnando, al contempo, l'ombra del passato e la radice di un nuovo presente, il “frammento” diviene il simulacro della presenza e, contemporaneamente, dell'assenza, presentandosi come metafora della transizione del dato reale, tra trasformazione e rinascita.
Filtrati dallo scarto temporale ed estetico del medium fotografico, i lavori della Paris restituiscono proprio questa intersezione tra il visibile e l'invisibile, tra reale ed immaginario, generando visioni evocative a metà tra la trasfigurazione onirica e la teatralità scenica.”

Estratto dal testo “Under Deconstruction" (2014-2015)
di Emanuela Nobile Mino
<i>“Under Deconstruction” (2014-2015)</i><span>Read</span>
MARINA PARIS
Nata a Sassoferrato nel 1965. Vive e lavora a Roma.

Mostre personali
2013
Marina Paris. 62+3 - Galleria Nazionale d’Arte Moderna (GNAM) , Roma
2012
Unreal Space - Jiri Svestka Prague, Praga
2010
Marina Paris - Other Spaces / Other Chances - Musée d’Art moderne de Saint-Etienne, Saint-Etienne
Upside down - Marina Paris, Palazzo Valentini, Roma
2009
Public Spaces, Galleria Pack, Milano
2008
In space, Olivier Houg Galerie, Lione, Francia
2005
Transiti, Galleria Pack, Milano
2003
Parco, Volume!, (a cura di Giacomo Zaza), Roma
2002
Il movimento lento della bugia, (a cura di E. Nobile Mino e S. Vedovotto), Studio Lipoli, Roma
Marina Paris/Anna Ajo, (a cura di D. Bigi), Centro per l’Arte Contemporanea, Carbognano
2001
Ogni giovedì non si va a scuola, Aula Magna, Liceo Artistico, Roma
1998
Taglia unica, Galleria De Crescenzo & Viesti (a cura di Raffaele Gavarro), Roma
1996
Marina Paris, (a cura di Ludovico Pratesi), Galleria Giulia, Roma

Mostre collettive
2016
“Un pesce in una biglia” ,a cura di Maria Elena Piferi, Palazzo dei Papi, VITERBO, Italia
Challenging Beauty: Insights of Italian Contemporary Art, a cura di Lorand Hegyi,Parkview Green Museum, Pechino, Cina
2015
Che ci faccio qui, a cura di Fabrizio Pizzuto, MLAC- Museo Laboratorio di Arte Contemporanea, Roma
Dodici stanza, CIAC, Roma
2014
Ciclo Mont´Oro, Montoro12 Contemporary Art, Roma
2013
Nell’acqua capisco - Collateral Event Venice Bienial 2013 - Ateneo Veneto, Venezia
Ritratto di una città #2. Arte a Roma 1960 – 2001...
<i>Biografia Marina Paris</i><span>Read</span>