"Blind Time"

.........Il sodalizio è nato da un Amore condiviso per l'opera di una giovane Artista Bassanese, Giorgia Fincato.
Così si sono incrociati i percorsi professionali di Apart Art Advisory di Alberto Mariani e Atipografia di Elena dal Molin.

"Blind time", dunque: letteralmente "tempo cieco" ma, per estensione o allusivamente, tempo negato, violato, interrotto, obnubilato, confuso, precario, fragile.
Nel 1973 nacque il ciclo, tuttora inesausto, denominato appunto "Blind time drawings", dal pensiero e dalla mano di Robert Morris, uno dei massimi esponenti del Minimalismo Americano. Quest'eccezionale ( e unico in tutta la storia dell'arte) corpus di lavori, realizzati con gli occhi chiusi e bendati, con grafite in polvere e/o inchiostri all'acquaforte e stesi sulla carta con l'uso delle dita, è stato l'incipit narrativo di questo progetto espositivo.
Una ricerca e selezione di opere che copre un arco temporale di circa novant'anni e che ha come denominatore comune la riflessione sulla condizione umana e sull'ondivaga percezione della fragilità della stessa.
Inevitabilmente, le infinite declinazioni possibili di questo "filo rosso" ci hanno invitato ad interrogarci sul destino comune, sulle derive della vita e dell'Arte.
Domande poste a noi stessi e che verranno ri....proposte allo spettatore, in un rimando di suggestioni, stimolazioni sensoriali, massaggi neuronali, per provare a trovare risposte - necessariamente parziali - ormai divenute urgenze improrogabili.

Morris arrivò a marginalizzare il talento, sempre considerato condizione...
<i>"Blind time"</i><span>Read</span>