[dip] contemporary art

Paolo Canevari

Il lavoro di Paolo Canevari affonda le sue radici nella riflessione sulla transitorietà dell’arte e nel significato della scultura in relazione al contesto sociale contemporaneo. Interrogandosi sul valore e sull'origine degli aspetti più intimi della memoria, l’artista sviluppa un linguaggio personale dove simboli, cultura pop, coscienza storica e politica si sovrappongono in una rivisitazione del quotidiano.

Paolo Canevari ha fatto dei disegni una cifra della propria arte, che fin dagli
esordi mescola strumenti e registri, nel tentativo di diffondere più che sorprendere, di fare un’arte democratica, accessibile a diversi livelli, e proprio per
questo riproponibile più volte negli stessi temi attraverso i differenti supporti.
“Amo il disegno perché è qualcosa di molto fragile ed effimero, portato poi su
una grande dimensione se ne amplifica il senso, il significato”. In fiera saranno
presenti disegni di piccolo e grande formato. Il tratto nero della grafite - lineare
e sinuoso - non contraddice il suo linguaggio plastico: per Canevari, disegnare
con quel tratto sprezzante e quasi infantile, veloce e pure aggressivo, è in
fondo la conseguenza naturale di un iter artistico aperto, tollerante, anticonformista.
In più di un’occasione Paolo Canevari ha dichiarato di essere interessato alla
funzione iconografica dell’arte e a proposito di una probabile democraticità
dell’iconografia egli si è espresso in questi termini: “L’opera non può più essere
solo perfetta dal punto di vista formale, ma deve...
<i>Paolo Canevari</i><span>Read</span>
Jiten Thukral e Sumir Tagra lavorano in coppia usando diversi media: pittura,
scultura, istallazione, video, interactive games, performance e design. Protagonisti
della new wave artistica dell’India 2.0, realizzano opere d’ arte democratica
per le masse cercando una sinergia tra passato e futuro.
Annullando la divisione tra arte e cultura pop - che convivono nelle loro opere,
così come ispirazione artistica e pubblicità - gli artisti riflettono sulla globalizzazione
della cultura consumistica e i suoi effetti sull’India contemporanea. Le
loro opere, giocose, divertenti e ironiche allo stesso tempo, sono portavoce di
domande profonde sull’identità indiana e, più in generale, ci portano a riflettere
su aspetti globali dal profondo risvolto sociale, affrontando temi centrali come
l’identità del paese e della sua gente, fino a toccare le tematiche più profonde
che scuotono Oriente ed Occidente.
Più di recente, il loro lavoro ha affrontato l’interpretazione delle narrazioni e
dei simboli mitologici indiani, rinnovando interpretazioni in gran parte pedanti
e statiche.
Grazie al loro inconfondibile approccio visivo, da oltre quindici anni Thukral &
Tagra offrono nuove chiavi di lettura nell’interpretazione di tematiche sociopolitiche implicite nella loro estetica.
In fiera saranno presenti una selezione di serigrafie su carta d’archivio, che
rappresentano le fondamenta di un codice culturale che trascende Oriente
ed Occidente e che sono alla base della società: Dilemma, Dogma, Legge,
Tradizione, Devozione, Lealtà,...
<i>Thukral and Tagra</i><span>Read</span>