WopArt 2017

Artem-Reich

Heikedine Günther è nata nella Westfalia orientale nel 1966. È cresciuta in campagna con la sua grande famiglia. La natura e il giardino familiare sono stati l’area di gioco della sua infanzia. A 16 anni, H. G. incontrò l'artista tedesco molto carismatico Joseph Beuys alla famosa Documenta della città di Kassel. Nel 1982, ha partecipato al progetto di Beuys “7.000 Eichen” (7.000 querce) durante la Documenta 7. Dopo aver lasciato la scuola, ha poi frequentato il Manhattanville College di New York per un anno, proseguendo la sua formazione nel Nord della Germania ad Amburgo presso l'HFBK, studiando con Werner Büttner e Franz Erhart Walther. Durante lo stesso periodo, ha conseguito una laurea come studente-ospite a Kassel sotto la supervisione di Martin Kippenberger. Le sue mostre più recenti includono la presentazione delle sue opere alla fiera d'arte della Berliner Liste (2016), alla Fondazione Herzog di Basilea (2017) e al Grand Palais a Parigi (2017).

L'artista tedesca Heikedine Günther, residente Svizzera, esplora nel suo lavoro il tema e la forma del nucleo (“Kern” in tedesco, con due significati).

Essa espone la complessità e l'unicità del nucleo stesso ed esprime il significato di esso attraverso il suo approccio pittorico.
Il nucleo, in prima istanza dipinto con colori freschi ad olio, viene poi coperto con un panno tessile utilizzato per sbucciare la superficie del dipinto così da far risaltare gli strati dei colori di fondo. La profondità del nucleo centrale è simbolica, data a sottolineare l'essenza...
<i>About the artist Heikedine Günther</i><span>Read</span>