Pop Art Studio

di Ludmilla Radchenko

Chiara Del Vecchio nasce a Milano il 17 dicembre 1985. Dopo gli studi artistici accademici sostenuti presso il liceo artistico Boccioni di Milano, si iscrive alla facoltà di giurisprudenza all'Università Statale di Milano. Nel frattempo prosegue la sua attività artistica frequentando corsi in prestigiose accademie ed università sia in Italia che all'estero, come il celebre Central Saint Martins di Londra.

Immersa dal fragore della città, Chiara compie un percorso di riflessione e di ricerca, che la porterà a spaziare attraverso tematiche figurative eterogenee, nelle quali dimostra una profonda conoscenza di svariate tecniche rappresentative.
La sua concezione di arte è basata sull'unicità ed irripetibilità del gesto creativo. Colmando lo spazio vuoto, attraverso l'azione dell'artista, l'opera assume un significato profondo di ricerca di verità e di forma, di paesaggi lontani e al tempo stesso un'intimità profonda con la parte più recondita di se stessa.
Seguita personalmente dall'illustre storico dell'arte Prof. Carlo Franza, che ne individua la genialità figurale, si impone subito all'interno del panorama artistico italiano e straniero. Più di 40 mostre sono tate organizzate tra il 2010 e il 2016 a Milano, Roma, Firenze, Venezia, Portofino, Berlino, Monaco, Montecarlo, Londra, Parigi, New York e Singapore.

Nel 2011 viene selezionata da Vittorio Sgarbi per partecipare alla 54’ Biennale di Venezia. Sempre lo stesso anno viene candidata per il XIII Premio delle Arti e della Cultura. E’ la più giovane artista ad essere stata...
<i>Chiara del Vecchio</i><span>Read</span>